Milano non è solo la seconda città più grande, ricca di storia e indutrializzata d’Italia, ma è anche architettura e natura, un connubbio spettacolare che caratterizzerà il futuro delle grandi metropoli a livello mondiale.

Questa domenica pomeriggio abbiamo deciso di fare un giro nella Zona di Porta Nuova, tanto consigliata da girare nel week end, quando sconsigliata in settimana, perchè all’interno di una grande area piena di uffici commerciali.

Il progetto Porta Nuova è un vasto intervento di riqualificazione urbana ed architettonica, iniziato nel 2005 e protrattosi per circa un decennio, su una superficie di circa 340.000 mq.

Durante la sua realizzione il cantiere per la sua realizzione è stato considerato il più grnade d’europa, con oltre 2.000 operai al lavoro e più di 20 architetti di fama internazionale come Cesar Pelli, Stefano Boeri e Michele de Lucchi.

milano- porta-nuova-grattacieli

Tra i diversi grattacieli e opere urbane da visitare, sono da segnalare:

La Torre Unicredit, di 231 m, il più alto grattacielo in Italia;

– La Torre Solaria, il più alto grattacielo residenziale italiano;

– La Torre diamante, per la sua caratteristica forma squadrata;

– Il Bosco verticale, con i suoi 900 alberi sui balconi del grattacielo.

– Il Parco Primavera degli Alberi, con oltre 90.000 piante e aree attrezzate per lo sport, percorsi per bici e corsa, orti e foreste tematiche circolari.

– Piazza De Gaulenti, definito come il centro vitale di Porta Nuova. Da vedere la curiosa opera acustica visiva di Alberto Garutti.

Dove si trova e come raggiungerlo

Porta Nuova, è facilmente raggiungibile con il treno (stazione Porta Garibaldi) o con la metro (stazione Gioia metropolitana verde M2). Nel weekend è possibile raggiungerla anche in macchina, sconsigliata in settimana per il traffico e parcheggio

Meteo

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.