Il capodanno cinese a Milano per festeggiare l'anno del maiale

E’ ormai tradizione, anche in Italia e altri paesi occidentali, festeggiare il capodanno cinese tra le strade delle principali città.

In Italia avviene in particolar modo a Milano, Roma e Prato dove sono ormai ben instaurate comunità cinesi in quartieri appunto chiamati “Chinatown”.

Le date

Differentemente da quanto siamo abituati a fare in occidente il capodanno cinese è una festa che dura 15 giorni e quest’anno i festeggiamenti per l’inizio dell’anno del maiale sono iniziati il 5 febbraio. 

La data dell’inizio del capodanno cinese (meglio detto festa di Primavera o Capodanno lunare) non è fissa, ma varia ogni anno. 

Accade perchè il calendario cinese si basa su un sistema di calcolo “lunare”: il mese inizia in concomitanza con ogni novilunio.

La parata mascherata

Riproduci video

L’evento si è svolto domenica 10 febbraio in piazza Gramsci dove eventi folcloristici hanno richiamato centinaia di persone arrivate per assistere allo spettacolo.

Da qui è poi partita la parata con costumi e maschere accompagnati dalle tipiche danze del leone e del drago svolta lungo tutta via Paolo Sarpi, noto punto di riferimento per la comunità cinese a Milano. 

Per l’occasione Piazza Gramsci e via Paolo Sarpi si sono “rivestite” di lanterne del classico colore rosso (che nella cultura cinese simboleggia la fortuna) e, nonostante la giornata piovosa, si sono riempite di persone di ogni nazionalità.

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.